di Omero
con Blas Roca Rey e Monica Rogledi
musiche eseguite dal vivo
da Flavio Cangialosi (pianoforte, salterio, sintetizzatore)
e Livia Cangialosi (corno francese, chitarra e voce)


Note

L’Odissea, il viaggio più famoso del mondo. Dopo 10 anni di guerra a Troia, i Re Achei ed i loro alleati fanno ritorno in patria, vincitori. Colui che con la sua proverbiale furbizia ha reso possibile la vittoria, grazie ad un immenso cavallo di legno dalle viscere avvelenate, riparte, anche lui, verso la “petrosa Itaca”, il suo regno. È Ulisse l’astuto. Ma il fato e gli Dei hanno deciso di complicargli la vita. Comincia “Nostos”, il ritorno. Il viaggio che farà rimbalzare Ulisse ed i suoi uomini da un angolo all’altro del Mediterraneo, facendogli affrontare avventure, creature mitologiche e popoli fantastici per altri 10 lunghi anni. Il ciclope Polifemo, la maga Circe, il pericoloso ed irresistibile canto delle sirene.
In un susseguirsi di racconti, monologhi e dialoghi, con l’accompagnamento di musica dal vivo, vivremo di nuovo la storia mille volte raccontata e che mille volte vorremmo riascoltare. Quando finalmente Ulisse arriverà nel suo regno, dove lo aspettano la moglie Penelope e il figlio Telemaco, avrà ancora bisogno di tutta la sua forza per cacciare i Proci e riconquistare ciò che è suo.
Un uomo e il viaggio. Gli dei e gli umani. Il mare e il tempo. L’eterna lotta fra l’eroe e i suoi limiti, alla ricerca di se stesso.

Lo spettacolo è accompagnato da musica dal vivo.
La musica dell’Odissea, eseguita e composta da Flavio e Livia Cangialosi, è incentrata particolarmente sul suono e sulle sue forme, da quelle più classiche fino ad arrivare a sonorità moderne, unendo il fascino dell’acustico con le possibilità dell’elettronico. Oltre ad offrire una ‘colonna sonora’ allo spettacolo, si preoccupa di seguire Ulisse nel suo viaggio fatto di luoghi, ricordi, emozioni, attraverso una varietà di strumenti suonati dal vivo. Voce, corno, contrabbasso, pianoforte.


Galleria